CHI SIAMO

Oltre 100 anni di attività e 150 di storia.

Angelo Masnata (GE 1852 – CA 1939) si trasferì in Sardegna il 18 novembre 1871 all’età di 19 anni per collaborare, nel settore dei trasporti, con le Società minerarie franco-belghe operanti nel Sulcis.

La Famiglia, originaria di Genova, aveva sviluppato, nel corso delle generazioni precedenti, molteplici attività industriali nel settore tessile (Industrie di Chiavari) e commerciale, importando vari prodotti da oltreoceano.

Angelo rilevò un’impresa di trasporti occupandosi del trasferimento dei macchinari destinati alle laverie e al trasporto dei materiali minerari. L’attività era molto difficoltosa per la mancanza di strade ed i trasporti venivano effettuati utilizzando grossi carri  fino a venti pariglie di cavalli di enormi dimensioni (is cuaddus de Masnata…).  

Acquistò dei semoventi a testa calda (trattori Buba), tra i primi circolanti nell’isola, gli vennero affidati i trasporti per le ferrovie reali sarde, trasferì i macchinari per le tranvie elettriche della Città di Cagliari, consegnò i macchinari per la miniera di Ingurtosu, per il bacino del Tirso e per la relativa Centrale Idroelettrica.

Angelo si sposo’ a Cagliari con Rosa Spasciani, appartenente ad una famiglia di Imprenditori bresciani, anch’essi trasferitesi in Sardegna.

Ebbero sette figli.

Le precedenti esperienze facilitarono lo sviluppo di  altre attività che furono intraprese nell’Isola: l’ Azienda di trasporti continuò con la collaborazione del figlio Eugenio con sedi operative a Cagliari e Livorno e fu fondata l’Azienda Chimica che, in seguito,  fu seguita dal figlio Giuseppe (CA 1886- CA 1971).

L’ Azienda Chimica iniziò la sua attività nel 1905.

Allora la produzione dell’ipoclorito di sodio avveniva da gas cloro e soda caustica. Più avanti, dopo il 1920, venne realizzato il primo impianto chimico con celle Pestalozza. Erano gli albori dell’elettrochimica italiana.  L’iniziativa, lungimirante come individuazione della collocazione, venne intrapresa per le favorevoli circostanze commerciali; già dall’inizio del 1900, infatti,   la Masnata ebbe l’esclusiva per la movimentazione del sale dalle saline di Cagliari e di Carloforte. Il cloruro di sodio, materia prima dell’ipoclorito di sodio, veniva anche raffinato, confezionato e commercializzato per l’uso casalingo e professionale. Il logo della Masnata Chimici, il cavalluccio marino, trae le sue origini dalla grafica con la quale la Società confezionava originariamente il sale da cucina; il packaging del sacchetto meritò il primo premio nazionale nel 1926. L’intuizione, l’esperienza e la duplice vocazione industriale e commerciale, contribuirono al successo: la materia prima veniva sfruttata sia per il confezionamento di un prodotto di larghissimo consumo e sia per la produzione de “La Varecchina” , anch’ esso considerato, specialmente allora, un prodotto di ampissima diffusione e che diventò il simbolo della Società. Prima degli anni ‘60 il prodotto veniva distribuito in confezioni di vetro e anche sfuso fino all’avvento delle tecniche del soffiaggio della plastica. In quel periodo e già dalla fine dell’ultimo conflitto,  Giuseppe Masnata poté contare sulla validissima ed innovativa collaborazione del figlio Pier Andrea (LI 1919 – CA 2006) e la Società, in seguito, si trasformò da “Giuseppe Masnata Snc” in “Masnata Chimici” e, ancora più avanti, in Società per Azioni.

L’Azienda è stata tra le prime aziende italiane ad intraprendere la produzione di bottiglie in polietilene conquistandosi e detenendo per una buona parte degli anni ‘60 il primato di velocità di produzione e confezionamento delle bottiglie da un litro. La diffusione dell’ipoclorito di sodio nel settore casalingo fu parallelo ad altre applicazioni nel settore industriale e, in modo particolare, nel campo del trattamento delle acque sostituendosi via via al meno pratico gas cloro che veniva distribuito negli impianti di potabilizzazione in bombole. Fra gli anni ‘60 e ‘70, grazie alle indiscusse capacità della Direzione, la Società ampliò gli impianti per la produzione di taniche in plastica per alimenti, iniziò la produzione delle idropitture e tempere nonché la produzione di detersivi. Le iniziative industriali andavano di pari passo con le iniziative commerciali quali la vendita all’ingrosso di prodotti di Aziende Nazionali legate al comparto grocery e home care. La commercializzazione dei prodotti di fabbricazione propria e di terzi, oltre ad essere gestita presso i propri magazzini, veniva, come oggi, affidata ad una esperta forza vendita  supportata da una logistica specializzata. Negli anni ‘80 la Masnata Chimici adeguò la propria attività in funzione della progressiva utilizzazione di altri derivati del cloro nel settore potabilizzazione ed avviò il primo impianto per la produzione di flocculanti da impiegarsi nel settore trattamento acque; più recentemente e con tecnologie diverse, gli impianti sono stati ampliati, modernizzati e resi completamente automatici.

Parallelamente a dette iniziative, l’organizzazione dell’Azienda si specializzò nella distribuzione di una vasta gamma di prodotti chimici costituendo  un affidabile punto di riferimento per le realtà operative nei vari settori industriali e manifatturieri. La Masnata Chimici ha sempre riorganizzato il suo assetto in funzione dei progressivi processi o repentini mutamenti del mercato, intraprendendo nuove iniziative in funzione delle maturande esigenze; tra le ultime esperienze di successo si può citare lo sviluppo delle attività di forniture e servizi professionali in favore del comparto turistico alberghiero al quale oggi si propone con una vastissima gamma di articoli ed attrezzature tutti supportati da una seria competenza puntualmente apprezzata da parte degli esigenti operatori del settore: la maturata esperienza nel settore della chimica viene applicata nel comparto delle acque di piscina mentre la competenza nella produzione dei detergenti qualifica l’Azienda nel porsi quale ottima consigliera nei reparti lavanderie o nell’ individuazione delle migliori soluzioni per la cura della pulizia e dell’igiene delle grandi superfici delle strutture ricettive e delle comunità in genere.

Oggi il legale rappresentante della Masnata Chimici è Francesco Masnata, il secondo dei tre figli di Pier Andrea. Dopo due Guerre Mondiali e oltre un secolo di storia, l’Azienda  è  giunta alla quarta generazione.

top